home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Venerdì, 13/12/2019 - 16:48

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Agosto-Settembre/2008 - Osservatorio
Senza libri, quaderni e penne la scuola diventa digitale
di Viscardo Allegri

L’esperimento ha avuto inizio due anni fa alla Lilla G. Frederick Pilot Middle School, una scuola media di Boston, con un costo di circa 2 milioni di dollari: aboliti libri di testo, quaderni, penne e matite, ogni studente ha a sua dospizione un computer portatile. I compiti sono assegnati e consegnati in formato elettronico.
Il programma didattico prevede che ogni mattina ogni insegnante consegni ai suoi studenti un laptop, che dovranno restituire a fine giornata. Professori e allievi hanno un blog, e comunicano via chat con programmi di “instant messaging”. I compiti vengono spediti al sito web della scuola, e le verifiche sono effettuate con i programmi gratuiti di Google (Google Docs), con i Movie di Apple, o con software come Fasst Math.
Nello scorso anno scolastico, negli Stati Uniti le iscrizioni alle classi digitali hanno raggiunto il numero di un milione di studenti, 22 volte in più del 2000, secondo i dati del North American Council for Ondine Learning. Michael Horn, co-autore di “Disrupting Class” ha dichiarato di prevedere che entro il 2013 il 50 per cento dei corsi scolastici si svolgeranno unicamente online.

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
Siamo su facebook!
COLLABORATORI
 
 
SILP
 
SILP
 
SIULP
 
SILP
 
SILP
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it è una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari