home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Lunedì, 14/10/2019 - 13:02

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Agosto - Settembre/2019 - Pubblicazioni
Mantova
Capitale mondiale degli scrittori
di F. N.

Un appuntamento fisso nato copiando gli anglosassoni. Tra gli ospiti
di quest’anno Margaret Atwood, Ian McEwan, Abhaham B. Yehoshua
e Jonathan Safran Foer

Anche quest’anno, puntuale come sempre, è tornato l’appuntamento, bello e imperdibile, del Festivaletteratura di Mantova, una grande manifestazione culturale, di livello internazionale, nata nel 1997 che si svolge in genere alla fine dell’estate, nei primi giorni di settembre. Quest’anno si è svolta dal 4 all’8 settembre, dal mercoledì alla domenica, giorni durante i quali si sono svolti incontri con autori, reading, spettacoli, concerti e installazioni artistiche.
La riuscita ogni anno della manifestazione è dovuta all’impegno lodevole del Comitato Organizzatore e al suo presidente, Luca Nicolini, sempre molto vivace e attivo nel portare avanti questo importante progetto, utilissimo e addirittura fondamentale per la crescita culturale della cittadinanza e dei partecipanti. Per quasi una settimana Mantova diventa la capitale mondiale degli scrittori.
“Mio fratello prete - ha detto Luca Nicolini in un’ intervista al Corriere della Sera di qualche tempo fa - ha adottato 4 figli: io, i libri ed è nato Festivaletteratura”. Che ha preso spunto, quando è nato, da iniziative simili vissute nei paesi anglosassoni.
“Come le è venuta l’idea del Festivaletteratura? Copiando da Hay-on-Wye, un paesino del Galles che conta appena 1800 abitanti e una trentina di librerie”.
L’idea era nata dopo che nel 1995 la Regione Lombardia aveva incaricato Comedia, un’agenzia inglese che si occupava di consulenza per lo sviluppo urbano che, sentite le istituzioni pubbliche e realtà produttive e associative locali, suggerì la creazione di un festival letterario.
Luca Nicolini, che è l’inventore della manifestazione mantovana e che di professione fa il libraio - una professione bella e importante - di quelli che ormai non trovi più, di quelli che ti sanno consigliare il libro da leggere, quello imperdibile da tenere a portata di mano e quello che merita sicuramente attenzione, ha raccontato la sua storia e la storia della sua famiglia, una famiglia speciale e la sua passione, talmente forte da essere diventata una missione.
[...continua...]

leggi l'articolo completo. Abbonati a Polizia e Democrazia

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
Siamo su facebook!
COLLABORATORI
 
 
SILP
 
SILP
 
SIULP
 
SILP
 
SILP
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it è una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari