home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Lunedì, 14/10/2019 - 12:56

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Agosto - Settembre/2019 - Articoli e Inchieste
Stati Uniti d’Europa
La globalizzazione, i sovranisti e l’Unione Europea
di Giancarla Codrignani - Saggista ed ex parlamentare

L’Ue è la costruzione istituzionale
che ha permesso agli Stati membri
di essere sovrani e indipendenti

Europa era una bellissima principessa amata da Zeus. A qualcuno non piace perché era magrebina. Non piace se nemmeno la conosci nelle cose piccole: hai mai guardato la tessera sanitaria elettronica? sul rovescio c'è il diritto a usarla in tutta Europa...
Perché le elezioni europee dello scorso 26 maggio sono state le più impegnative dal 1979?
Perché i gruppi della destra nazionalista potrebbero avere la maggioranza nel Consiglio ("dei Capi di Stato e di Governo") che è il principale luogo decisionale. Ci sono preoccupazioni per le riforme che dovranno essere riprese e portate a ridiscutere i Trattati ma i governi sovranisti hanno avuto finanziamenti eccezionali e non smantelleranno l'Unione. Possono avere peso più determinante nei necessari compromessi del processo legislativo; e nella presentazione di norme, annunciate all'interno dei singoli paesi, sui temi sensibili dei diritti della persona e della famiglia. In situazioni di impasse, il Parlamento potrà alzare la voce e fare sentire con più forza delle legislature scorse l'importanza degli interessi rappresentati: uno in più può fare più rumore
Tria ha sempre cercato di ammansire il mastino, il terrier e il professore con il guinzaglio da Presidente e conta sulla futura crescita; ma se nel Rendiconto di febbraio 2019, il debito volava a 2.363 mld. nessun paese europeo, tanto meno l'Ungheria di Orban, vorrà accollarsi il nostro debito.
Fa un bell'effetto vedere in testa a un documento l'aquilotto di Confindustria insieme con il riquadro rosso della Cgil, e i simboli diversamente tricolori di Cisl e Uil. Le quattro firme sotto un "Appello per l'Europa" dicono che l'acqua sta salendo: l'occupazione problematica, i primi tagli al non amplissimo welfare italiano, il probabile arrivo dell'Iva. Non è certamente colpa dell'Europa. Come ha detto Landini, è in questione il ritardo di analisi dei nuovi processi. Comunque, senza eccedere, vale la pena di fare due conti sulle convenienze del voto .
Nessun confine sovranista bloccherà mai l'inquinamento alla frontiera. E nemmeno "prima gli italiani" serve a contenere il cambiamento climatico: venti, acque, irraggiamento o tempeste investono liberi il mondo. Purtroppo anche la plastica e il CO2. Necessarie regole comunitarie: da non confondersi con i "vincoli intollerabili" di chi non accetta le giuste regole.
[...continua...]

leggi l'articolo completo. Abbonati a Polizia e Democrazia

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
Siamo su facebook!
COLLABORATORI
 
 
SILP
 
SILP
 
SIULP
 
SILP
 
SILP
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it è una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari