home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Domenica, 17/11/2019 - 00:25

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Ottobre/2019 - Interviste
Criminalità organizzata al Nord
’ndrangheta, il pericolo viene dagli insospettabili
di Gianni Verdoliva

Imprenditori, avvocati, consulenti finanziari: talvolta offrono
ai clienti un servizio completo “chiavi in mano”. È il potere dei colletti bianchi collusi con le cosche
Un cancro chiamato ’ndrangheta. Analisi di una delle peggiori patologie del tessuto economico sociale di Riccardo Gorrieri. Edizioni della Goccia.
Sostenitore della cittadinanza attiva e della formazione civica, con il suo saggio denuncia cerca di riportare l’attenzione verso un fenomeno malavitoso spesso ingiustamente sottovalutato in particolar al Nord Italia, la ’ndrangheta. Nel testo che analizza con dettaglio l’impatto e la potenza economica della ’ndrangheta, anche attraverso grafici e analisi puntuali, l’autore pone l’attenzione sul nuovo “invisibile” modus operandi della ’ndrangheta. A Torino, città in cui vive e lavora, ci ha parlato della sua opera.
Quanto tempo hai impiegato a scrivere il libro?
Il lavoro è stato decisamente lungo, in tutto mi ci è voluto circa un anno e quattro mesi dal concepimento dell’idea fino alla prima presentazione, di cui sette mesi per la raccolta dei dati e informazioni.
Quali sono le maggiori difficoltà che hai incontrato nella raccolta del materiale?
La difficoltà maggiore è stata di tipo empirico, trovare della documentazione che avesse valore oggettivo in termini di indicatori economici e che mostrasse quanto fosse prevalente e importante l’infiltrazione criminale legata alla ’ndrangheta nel tessuto economico.
Hai avuto nella fase di raccolta dati e di stesura eventuali conferme o sorprese rispetto a quelle che erano le tue idee iniziali dell’argomento trattato?
No, assolutamente. Le informazioni raccolte e la rielaborazione delle stesse hanno confermato la mia idea iniziale. Si tratta di unire i punti, mettere in connessione vari episodi di cronaca giudiziaria e far emergere il quadro sconfortante da cui è evidente che la ’ndrangheta è ormai la prima organizzazione criminale nel Nord Italia. Ho constatato che c’è una diffusa indifferenza, per non dire omertà da parte della società civile rispetto al fenomeno criminoso di stampo ’ndranghetistico.
Eppure la ’ndrangheta gode ormai di un potere economico cosi’ forte che ha addirittura conquistato una credibilità criminale e con questo intendo dire che nel mondo malavitoso la ’ndrangheta ha una potenza economica e una capacità di infiltrazione tale che viene considerata “garante affidabile” dagli altri gruppi criminali.
[... segue...]

leggi l'articolo completo, abbonati a Polizia e Democrazia

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
Siamo su facebook!
COLLABORATORI
 
 
SILP
 
SILP
 
SIULP
 
SILP
 
SILP
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it è una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari