home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Sabato, 04/07/2020 - 12:19

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Per informazioni chiama 06 85357915
La Copertina
il sommario...
Compra il tuo abbonamento con PayPal
 
Editoriale
Vincenzo Iannazzo, boss della ’ndrangheta, 65 anni. In carcere a Spoleto, è stato condannato in Appello a 14 anni e 6 mesi, ma per lo stato di salute la corte d’Assise ha indicato i domiciliari. Antonino Sacco, uomo d’onore considerato il capo mandamento del quartiere Brancaccio di Palermo e vicinissimo ai Graviano, una condanna ai 15 anni e 4 mesi decisa in Appello e poi confermata in Cassazione. Francesco Bonura, conosciuto come l’uomo di fiducia di Bernardo Provenzano, binnu u’ tratturi, 78 anni. Ritenuto uno dei boss più influenti della mafia siciliana. Condannato a 23 anni in via definitiva. Buscetta lo definiva un mafioso valoroso. Vincenzo Di Piazza, boss mafioso di Casteltermini in provincia di Agrigento, 80 anni. Ha lasciato il ...continua
 

 

Covid e lavoro - L’Italia in trasformazione. Intervista a Maurizio Landini, Segretario Generale della CGIL
“Dobbiamo utilizzare il tempo che sta davanti a noi per riprogettare il Paese e l’Europa”. Il segretario della Cgil rispondendo alle nostre domande delinea scenari futuri per il nostro Paese. La risposta dell’Italia al Covid-19 deve avere ampio respiro, «alzare lo sguardo, smetterla di guardare ai tempi brevi, a quel che succede domani». La sanità, per il segretario Landini, ha bisogno di investimenti, soprattuto nelle strutture territoriali. «Bisogna investire nell’assistenza domiciliare int ...continua

 

 

 

Le parole di una vita!
Criminalità organizzata - Le mafie sfruttano l’emergenza Covid-19
Intervista al Professor Enzo Ciconte, docente di storia delle mafie italiane all’Università di Pavia e già consulente della Commissione parlamentare antimafia. Polizia e Democrazia ha interpellato il professor Enzo Ciconte, studioso di organizzazioni criminali mafiose, in particolare della ‘ndrangheta, per comprendere come agiscono le mafie al tempo del Coronavirus. Ciconte, 73 anni, nato a Soriano Calabro (Vibo Valentia), è docente di storia delle mafie italiane all’Università di Pavia. In p ...continua
 
“Carbonari” - Siulp: 40 anni a difesa dei poliziotti
Polizia e Democrazia ha intervistato il segretario nazionale del Siulp, Silvano Filippi per fare il punto sull’azione sindacale relativa legge 121. Chi pensava di aver messo in ginocchio il Movimento democratico dei poliziotti è stato smentito dai fatti. A Roma, al cinema Adriano, erano presenti oltre duemila delegati, venuti da ogni provincia italiana. Da più parti si era sparato a zero contro i tutori della legge, accusati addirittura di scorrettezza costituzionale per voler dar vita al lor ...continua
 

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
COLLABORATORI
 
 
SIULP
SILP
 
SILP
SILP
 
 
SILP
 
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it é una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari