home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Lunedí, 25/05/2020 - 06:29

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Luglio/2008 - Laboratorio
Per una sede Polstrada dignitosa
di Guido Ettari Segr. Gen. Prov. Silp-Cgil

I l Sindacato italiano Lavoratori di Polizia per la Cgil ha da sempre ribadito la necessità di adoperare maggiori risorse e mezzi per garantire dignità e sicurezza nel lavoro ai dipendenti della Polizia di Stato, che mai come oggi soffrono di gravi carenze di strutture e di organico, ma anche per favorire una migliore sicurezza ai cittadini per un efficace contrasto alla criminalità.
Moltissime le risorse sindacali ed energie impiegate dal Silp-Cgil per agevolare il dialogo fra le varie Amministrazioni ed Istituzioni e più volte le problematiche del territorio di Cremona sono state rappresentate ai diversi questori succedutisi negli ultimi due anni.
Il Silp ha rappresentato anche le questioni attinenti al territorio di Casalmaggiore, sia al dirigente del Compartimento della Polstrada per la Lombardia, e anche al sindaco di Casalmaggiore.
Recentemente, questa organizzazione sindacale ha appreso di un incontro tra i due esponenti istituzionali, avvenuto il 31 gennaio scorso, ma il dirigente della Polstrada non ha fatto trapelare alcuna dichiarazione nel merito dell’annosa e stridente questione della caserma di Casalmaggiore.
Meraviglia, tanta indifferenza e assoluto distacco su tale tematica abbondantemente dibattuta nei confronti non solo dei colleghi che vi lavorano e la Silp-Cgil, ma anche delle centinaia di casalesi che spontaneamente hanno firmato una petizione per una sede della Polstrada dignitosa per i lavoratori e accogliente per i cittadini. Il Silp resta allibito da tale comportamento, credendo di riscontrare invece nel dirigente della Polstrada un interlocutore valido e capace di dialogare con questa forza sindacale.
Leggiamo invece da un articolo di giornale un’ovazione di gaudo del dirigente per la chiusura del Distaccamento dalle ore 19, per conseguire un maggior numero di pattuglie sul territorio. Il Silp ribadisce invece un parere negativo nella chiusura dei Distaccamenti della Stradale dalle 19 alle 8, in quanto viene lasciato sguarnito un presidio fisso che era un valido riferimento per i cittadini del territorio.
Per quanto attiene alle tanto osannate pattuglie in più che si riverserebbero sul territorio grazie alla chiusura dei Distaccamenti, in data 22 febbraio scorso, uno spaventoso incidente ha visto sette morti in autostrada in località Pontevico. Ebbene la pattuglia della Stradale di Casalmaggiore delle ore 13 non ha potuto effettuare regolare servizio in quanto ha dovuto attendere il rientro di una vettura per le ore 15, a causa della scarsità di mezzi, già ampiamente denunciata da questo sindacato.

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
COLLABORATORI
 
 
SIULP
SILP
 
SILP
SILP
 
 
SILP
 
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it é una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari