home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Giovedí, 28/05/2020 - 18:11

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Ottobre-Novembre/2008 - Osservatorio
Appello per salvare la centrale che decifrò i piani di Hitler
di Viscardo Allegri

Un gruppo di 97 professori universitari britannici hanno firmato una lettera a Downing Street chiedendo l’intervento del governo per impedire il disfacimento di Bletchley Park, il centro segreto dove, durante la Seconda guerra mondiale, fu decifrato il codice Enigma, permettendo così di conoscere i piani della Germania nazista.
La struttura si trova a Bletchley, un paese a circa 75 chilometri a nord-ovest di Londra, e attualmente può essere visitata con ingresso gratuito, ma si trova in gravi condizioni di degrado. “I danni causati dall’età avanzata e l’assenza di investimenti hanno messo in pericolo questo edificio storico – si legge nella lettera – Uno dei casolari di legno dove sono stati decifrati codici e messaggi cifrati dei nazisti ora ha l’aspetto di un casolare abbandonato. Un tendone sporco lo ripara dalla pioggia, e alcuni degli otto casolari ancora integri hanno la vernice staccata e le finestre chiuse con assi”.
I firmatari della lettera, avvertendo che se non si interviene con urgenza i danni diventerebbero irreparabili, chiedono che Bletchley Park – non anche come Stazione X – diventi la sede di un museo nazionale di informatica. Nella lettera viene sottolineata l’importanza che la struttura venga conservata per le generazioni future, considerato il suo carattere storico “ci ha fatto vincere la Seconda guerra mondiale”, e il suo ruolo ponieristico nel campo dell’informatica.
Dopo la fine della guerra le prove dell’esistenza delle sofisticate apparecchiature della Stazione X furono distrutte per evitare che i sovietici ne venissero a conoscenza.


FOTO: Bletchley Park

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
COLLABORATORI
 
 
SIULP
SILP
 
SILP
SILP
 
 
SILP
 
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it é una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari