home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Domenica, 24/05/2020 - 23:39

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Gennaio/2009 - Osservatorio
La Polizia britannica usa virus anticrimine
di Viscardo Allegri



Il ministero dell’Interno ha concesso alla Polizia di inserirsi, senza bisogno di alcun mandato, nei computer di persone sospette di azioni criminali: sotto tiro, attualmente, è soprattutto la pedofilia informatica, ma l’iniziativa è estensibile ad altri soggetti, come le persone sospettate di appartenere a organizzazioni terroriste. Del resto, secondo recenti segnalazioni, alcuni gruppi affiliati a al-Qaeda starebbero utilizzando per comunicare tra loro dei siti di pedofili dotati di particolari sistemi di protezione.
Il metodo di intervento usato dalla Polizia britannica consiste nell’inviare a un determinato computer una e-mail contenente un virus che poi trasmette al team di sorveglianza una serie di dati sulla navigazione e sul contenuto dei messaggi inviati e ricevuti dal computer stesso.
Il piano è stato approvato dal Consiglio dei Ministri, e, mentre se ne stanno definendo i dettagli, sono giunte le proteste delle associazioni che difendono le libertà civili e la privacy. “E’ come sfondare la porta di una casa, frugare tra i documenti del suo abitante e sequestrare il suo computer”, ha dichiarato Shami Chakrabarti, leader di Liberty. D’accordo con lui si è detto il ministro dell’Interno del governo ombra conservatore, Dominic Greve: “L’esercizio di tali poteri intrusi – ha commentato – solleva questioni di privacy molto serie”.

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
COLLABORATORI
 
 
SIULP
SILP
 
SILP
SILP
 
 
SILP
 
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it é una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari