home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Giovedí, 28/05/2020 - 19:44

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Aprile-Maggio/2015 - SOLO ON LINE SU POLIZIA E DEMOCRAZIA
Reimpiego lavoratori per formazione: occorre la stipula di uno specifico accordo...
di Giancarlo Laino

L'art.1 del D.L. 78/2009 (legge n.102/2009) e il D.M. 18.12.2009 attuativo, hanno previsto che i soggetti percettori di trattamenti si sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro ( si tratta , quindi, di soggetti in CIG ordinaria e straordinaria, anche in deroga, solidarietą e disoccupazione per crisi aziendale e occupazionale, a prescindere che siano sospesi a zero ore o a riduzione di orario) possono essere utilizzati dalla stessa impresa in programmi di formazione o riqualificazione che possono includere attivitą produttiva connessa all'apprendimento.
Questo progetto deve essere elaborato dal datore di lavoro e deve contenere in dettaglio la formazione, la durata della stessa e le modalitą di svolgimento (al termine del progetto, i risultati devono essere inviati alla DPL e, ove previsto, alla regione).
Per l'applicazione della predetta disposizione, utilizzabile in via sperimentale, occorre la stipula di uno specifico accordo, in sede di Ministero del Lavoro, con le medesime parti sociali che hanno sottoscritto i programmi di Cassa Integrazione, solidarietą e disoccupazione in costanza di rapporto di lavoro di cui all'art.19 del D.L. 185/2008 (L.2/2009).
I predetti accordi possono essere stipulati presso le direzioni regionali del Ministero del Lavoro, nelle quali sede l'unitą produttiva interessata dal progetto di formazione o riqualificazione.
A conclusione del progetto formativo deve essere inviata ai medesimi soggetti coinvolti negli accordi, un'informativa relativa all'avvenuta realizzazione del progetto formativo stesso, all'elenco dei lavoratori formati e agli esiti dell'apprendimento.
Entro 30 giorni dalla stipula dell'accordo ed in ogni caso prima dell'inizio della formazione, il datore di lavoro, utilizzando il modello allegato al messaggio INPS, deve comunicare, alla sede INPS che eroga/autorizza la prestazione di sostegno del reddito i nominativi dei lavoratori interessati dai progetti di formazione.
Qualora i lavoratori siano interessati alla CIG in deroga l'accordo deve essere sottoscritto dalla competente regione.
La nuova disposizione comporta per il lavoratore, l'erogazione, da parte del datore di lavoro, della differenza tra il trattamento a sostegno del reddito e l'effettiva retribuzione spettante.

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
COLLABORATORI
 
 
SIULP
SILP
 
SILP
SILP
 
 
SILP
 
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it é una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari