home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Lunedí, 25/05/2020 - 00:05

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Giugno - Agosto/2015 - Interviste
Sicurezza
Gianna Fracassi: «Sbagliato fare le riforme senza i lavoratori»
di Marco Scipolo

La “Riforma Madia” non convince Gianna Fracassi, segretaria nazionale
Cgil, che sostiene: «Non rappresenta una riforma vera. La soppressione
della Forestale è un gravissimo errore». La sindacalista illustra
le proposte della Cgil sul riordino delle Forze di polizia
e traccia un bilancio delle iniziative per la legalità
nelle quali è impegnata la Confederazione


Sul disegno di legge delega di riforma della Pubblica amministrazione (il cosiddetto “Ddl Madia”) - approvato in via definitiva il 4 agosto scorso - abbiamo intervistato Gianna Fracassi, segretaria nazionale della Cgil, che in merito interviene, in particolare, sulle questioni relative al settore della Sicurezza. Per la sindacalista non si tratta di una reale riforma: «Ha funzione solo mediatica», precisa. Riferendosi alla Forestale afferma: «Non si affronta il tema soltanto con la riduzione di un Corpo». E denuncia che i rappresentanti dei lavoratori non sono stati coinvolti nell’iter della riforma. Poi, spiega alcune proposte concrete del suo sindacato evidenziando, tra l’altro, l’urgenza di «liberare le Forze di polizia da incombenze amministrative squisitamente burocratiche».
L’abbiamo interpellata pure sui fenomeni illegali - dall’evasione fiscale alle mafie - che danneggiano il lavoro e sulle attività, a difesa della legalità, che vedono in prima linea la Cgil.
Fracassi, 49 anni, aretina, laureata in Giurisprudenza e abilitata all’esercizio della professione di avvocato, è stata eletta nel giugno del 2014 segretaria confederale della Cgil nazionale dal Comitato direttivo.

Dottoressa Fracassi, la Cgil è d’accordo sulla necessità di una riforma del Comparto Sicurezza?
La Cgil ha presentato quasi un anno fa un progetto di riforma delle Forze di polizia finalizzato ad eliminare le disfunzioni operative e ad un assetto in cui i Corpi di Polizia, ad esclusivo ordinamento civile, siano sempre meno legati a quella sottile linea che funzionalmente e operativamente oggi li tiene legati al mondo della Difesa.

Per questo settore, qual è la posizione del suo sindacato in merito al “Ddl Madia” sulla riorganizzazione delle Amministrazioni pubbliche, che include anche il riordino dei Corpi di Polizia?
Non rappresenta una riforma vera e ha funzione solamente mediatica. Non si affronta il tema solamente con la riduzione di un Corpo.
Crediamo che la soppressione del Corpo Forestale dello Stato sia un gravissimo errore perché così si riduce il presidio del territorio, oltre agli effetti sui diritti civili e sindacali di quei lavoratori.

Tale Ddl ha destato particolare allarme e proteste, per esempio, nel Corpo Forestale dello Stato. Quali sono le vostre concrete proposte per un migliore riassetto delle Forze di polizia?
Il riordino del Comparto Sicurezza deve essere informato a criteri che prevedano un presidio del territorio più efficiente, un miglioramento dei servizi ai cittadini e dell’accesso a tali servizi. Bisogna avere il coraggio di eliminare le sovrapposizioni di compiti e competenze e di snellire in modo consistente le strutture ed i livelli gerarchici di coordinamento (tra l’altro estremamente differenziati tra le singole Forze) soprattutto sui livelli intermedi. ... [continua]

LEGGI L'INTERVISTA COMPLETA:
ABBONATI A POLIZIA E DEMOCRAZIA

per informazioni chiama il numero verde 800 483 328
oppure il numero 06 66158189




FOTO: Gianna Fracassi - Cgil

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
COLLABORATORI
 
 
SIULP
SILP
 
SILP
SILP
 
 
SILP
 
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it é una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari