home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Domenica, 31/05/2020 - 06:41

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Novembre-Dicembre/2015 - Interviste
Attualità
Il lavoro del Parlamento sui fenomeni della contraffazione
di Fabrizio Condò

«Al consumatore sfugge che la contraffazione è in mano
alla grande criminalità, non è più quella ad opera
del piccolo artigiano come poteva essere cinquant’anni fa».
Colloquio con Mario Catania, presidente della Commissione
parlamentare d’inchiesta sui fenomeni della contraffazione

7 miliardi di euro. E’ la cifra monstre mossa dal mercato della contraffazione in Italia, spesso alimentata dai singoli cittadini, che in questo modo, inconsapevolmente, contribuiscono ad accrescere i guadagni della criminalità organizzata. Un fenomeno in forte ascesa contro il quale servono nuove leggi, più severe e coordinate. E’ il tasto sul quale batte Mario Catania, presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sui fenomeni della contraffazione.

La contraffazione è un problema serio, ma non tutti sanno che esiste una Commissione parlamentare d’inchiesta ad hoc: come, quando e perché nasce?

E’ stata rinnovata all’inizio della legislatura attuale, perché aveva avuto già un breve corso nella precedente. C’è infatti un atteggiamento di forte attenzione da parte di tutti i gruppi parlamentari nei confronti di questo fenomeno, che è considerato grave per l’economia nazionale.

Fenomeno che è in evidente e preoccupante crescita, come testimoniano le cifre.

C’è indubbiamente una tendenza alla lievitazione sul lungo periodo: oggi abbiamo una stima di prodotti contraffatti, sul mercato italiano, che si aggira, complessivamente, sui 7 miliardi. Senza dimenticare che il fenomeno comporta la perdita di oltre 100.000 posti di lavoro. Fino a 20-30 anni fa la contraffazione era limitata soprattutto a comparti come il tessile, l’abbigliamento e la moda. Attualmente, invece, riguarda tutti i settori merceologici. ... [continua]

LEGGI L'INTERVISTA COMPLETA:
ABBONATI A POLIZIA E DEMOCRAZIA

per informazioni chiama il numero verde 800 483 328
oppure il numero 06 66158189


FOTO: Il presidente Mario Catania

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
COLLABORATORI
 
 
SIULP
SILP
 
SILP
SILP
 
 
SILP
 
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it é una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari