home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Domenica, 31/05/2020 - 06:08

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Novembre-Dicembre/2015 - SOLO ON LINE SU POLIZIA E DEMOCRAZIA
I Vigili contro l’omofobia che spengono odio e discriminazioni
di Michele Turazza



Sono Vigili del Fuoco un po’ particolari quelli del gruppo “VIGILI contro l’omofobia”. Non spengono soltanto gli incendi. Ma anche le fiamme che, forse, bruciano più del fuoco. Le fiamme dell’intolleranza e dell’omofobia verso ogni “diverso”. Non perché tale sia realmente. Ma soltanto perché altri hanno deciso (decisione inappellabile, s’intende) che diverso debba essere. Talvolta, anche “forzatamente” diverso, a causa di una legislazione anacronistica che, anziché “rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana” (così come imporrebbe il troppo bistrattato articolo 3 della Costituzione repubblicana), promuove ed istituzionalizza le disuguaglianze. Fornendo, nemmeno tanto velatamente, una sorta di legittimazione alle discriminazioni. Una legislazione all’incontrario, insomma.
L’idea è nata per iniziativa di alcuni Vigili del Fuoco di Trento. Qui hanno costituito un gruppo, per gridare basta alle discriminazioni, anche nella loro Amministrazione, dove, in alcuni casi, gli stereotipi di genere faticano a… spegnersi.
“Il compito dei Vigili del Fuoco all'interno della società – si legge nel Preambolo della Carta d’Intenti del gruppo – è quello di salvaguardare l'incolumità delle persone, allontanare i pericoli che minacciano le comunità, prestare soccorso e ripristinare i servizi essenziali alla vita della popolazione. Per arrivare a svolgere questi servizi in modo professionale ed efficace, tra i membri dei vigili del fuoco è necessario mantenere uno spirito di fratellanza, amicizia e rispetto reciproco. Ispirandosi a una concezione solidaristica di questo tipo, lo scopo del gruppo VIGILI contro l'omofobia è quello di promuovere una cultura di comprensione e accettazione della diversità nelle sue varie declinazioni”.
Perché le differenze “sono un valore aggiunto per i Comandi/Corpi, nonché una ricchezza per la società nel suo insieme”. E ancora, il gruppo intende “Supportare chi vive con sofferenza il proprio orientamento sessuale o la propria identità di genere all'interno dei Comandi/Corpi dei Vigili del Fuoco, non riuscendo ad esprimerla liberamente; fare opera di sensibilizzazione all'interno dei Vigili del Fuoco sulle tematiche LGBT, per combattere gli stereotipi e favorire un atteggiamento più consapevole e responsabile dei Vigili del Fuoco nei confronti di persone gay, lesbiche, bisessuali e trans; combattere le discriminazioni fondate su sesso, origine etnica, religione, disabilità, età, orientamento sessuale e identità di genere” (riecheggia ancora l’art. 3 della Costituzione).
Momento fondamentale per il gruppo, nato nella primavera dello scorso anno, è stato l'incontro a inizio dicembre con Polis Aperta (Associazione di personale LGBT appartenente alle Forze Armate e Forze dell'Ordine), guidata dall’instancabile Simonetta Moro (intervistata sul numero di gennaio-febbraio 2012 di “Polizia e Democrazia”, ndr), con cui si è instaurato un rapporto di stretta collaborazione e di condivisione.
La presentazione ufficiale di "VIGILI contro l'omofobia" è prevista per il 16 aprile 2016 a Trento, in concomitanza con la conferenza che sarà tenuta, per l'occasione, da Polis Aperta.
Il logo dei Vigili contro l’omofobia è una fiamma. Rainbow naturalmente!
Facebook: Vigili contro l’omofobia – Email: vigilicontroomofobia@gmail.com


<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
COLLABORATORI
 
 
SIULP
SILP
 
SILP
SILP
 
 
SILP
 
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it é una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari