home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Lunedí, 25/05/2020 - 00:08

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Luglio-Settembre/2016 - Interviste
Pedofilia
"Noi non molleremo mai"
di Fabrizio Condò

L’appello di don Di Noto all'Onu:
Dichiari la pedofilia crimine contro l'umanità

Una molletta rossa. Da qui parte la chiacchierata con don Fortunato Di Noto, fondatore e presidente dell'associazione Meter onlus, da 27 anni in prima fila nella lotta alla pedofilia e alla pedopornografia.

Che significato ha questa molletta che porta sempre con sé, don Fortunato?
La conservo gelosamente e se la perdessi ne prenderei un'altra: me l'ha donata una bambina vittima di abusi sessuali, che ora ha 13 anni. E' la dimostrazione che i bambini, quando vengono accolti e aiutati dopo aver vissuto questi drammi profondi, a volte riescono a trovare punti di riferimento.
E' stato bello quando me l'ha consegnata, perché mi ha spronato: "Non mollare mai più, non mollare". Ed è questo che conta, perché il coraggio di andare avanti te lo dà proprio il dramma di questi bambini. Il nostro lavoro è una goccia nell'oceano, ma se non lo facessimo il nostro rammarico aumenterebbe.

Cos'è più terribile: snocciolare i numeri del rapporto o sviscerare tutto quello che ruota intorno?
Non ho mai avuto paura del male né tantomeno di guardare in faccia ciò che di disumano gli adulti fanno nei confronti dei piccoli. Ci sono forme di violenza che a volte raggiungono livelli talmente indicibili che non riesci neppure a raccontarli. Però se penso che Meter sta continuando a dare un contributo, credo che questo sia il volto bello degli uomini e anche quello di una Chiesa che sta dalla parte dei bambini, di coloro che non hanno la capacità di parlare e gridare.
Un conto è dire: diamo da mangiare ai poveri e sollevarli da una situazione di degrado. Ma qui stiamo parlando di cose molto più profonde, che colpiscono l'intimo già dal periodo dell'infanzia. ... [continua]

LEGGI L'INTERVISTA COMPLETA:
ABBONATI A POLIZIA E DEMOCRAZIA

per informazioni chiama il numero verde 800 483 328
oppure il numero 06 66158189

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
COLLABORATORI
 
 
SIULP
SILP
 
SILP
SILP
 
 
SILP
 
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it é una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari