home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Domenica, 31/05/2020 - 11:38

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Luglio-Settembre/2016 - Mondo Poliziotto
Siulp
Al Questore di Verona - Addestramento professionale. Tecniche operative
di Davide Battisti - segr. prov.. Siulp Verona

Persino nelle Scuole di Polizia, dove il rispetto dell’asetto formale è uno dei presupposti su cui si fonda la valutazione dell’allievo, le lezioni di addestramento alle tecniche operative e quelle di difesa personale vengono effettuate in abbigliamento adeguato. Ossia in tuta da ginnastica, ovvero in tuta da ordine pubblico. Il che corrisponde a quella regola di buon senso in virtù della quale le prove e gli allenamenti in genere, anche in ambito sportivo, vengono effettuate con tenute diverse e comunque meno impegnative di quelle ufficiali.
Ma la Questura di Verona, anche in questo, sente evidentemente il bisogno di distingueri. Al punto che nelle lezioni di addestramento alle tecniche operative, con esercitazione in attività che comportano la simulazione di situazioni estreme, per le quali è quindi prevedibile che gli indumenti si possano sporcare, si impone inderogabilmente l’uso dell’uniforme di servizio a tutto il personale che la indossa regolarmente. E questo quando, come a tutti è noto, sono almeno cinque anni che la distribuzione e la sostituzione dei capi di servizio è di fatto inesistente.
Puntualmente quanto era più che probabile accade, e ben due degli operatori che stavano partecipando all’esercitazione si sono trovati a fine lezione con i pantaloni dell’uniforme strappati e scuciti.
Ora ci auguriamo che, con la stessa diligenza pretesa nei confronti del personale, il questore si attivi per fornire ai malcapitati capi sostitutivi in tempi solerti. E ci auguriamo altresì che non giunga agli interessati alcuna sollecitazione a provvedere in proprio alla riparazione. Si eviti per cortesia di darci ulteriori argomenti di doglianza, che già fatichiao a star dietro alla serie di scelte discutibili che con cadenza sempre più preoccupante mettono a dura prova il personale in servizio presso la Questura di Verona.
Infine, per quanto non dovrebbe servire dopo quello che abbiamo dianzi esposto, speriamo che il Questore voglia porre rimedio al più presto a quell’infelice ordinanza, consentendo ai partecipanti alle lezioni di tecniche operative di indossare capi diversi dall’uniforme di servizio, onde evitare di doversi preoccupre di reperire numerose altre paia di pantaloni.
Verona, 13 settembre 2016

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
COLLABORATORI
 
 
SIULP
SILP
 
SILP
SILP
 
 
SILP
 
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it é una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari