home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Domenica, 31/05/2020 - 06:20

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Gennaio - Febbraio/2017 - SOLO ON LINE SU POLIZIA E DEMOCRAZIA
L’Imprenditore Artigiano
di Giancarlo Laino

Viene considerata artigiana qualunque impresa, esercitata dall’imprenditore artigiano, che abbia per scopo prevalente lo svolgimento di un’attività di produzione di beni o di prestazioni di servizi. Sono escluse da questa definizione le imprese agricole, commerciali e di intermediazione.
Le normative vigenti definiscono con il termine di "artigiano" quell'imprenditore che «esercita personalmente, professionalmente e in qualità di titolare, l’impresa artigiana, assumendone la piena responsabilità con tutti gli oneri e i rischi inerenti la sua direzione e gestione e svolgendo inmisura prevalente il proprio lavoro nel processo produttivo».
Inoltre , l’imprenditore artigiano può essere titolare di una sola impresa artigiana e che, per l’esercizio di particolari attività che richiedono una specifica preparazione, l’imprenditore artigiano deve essere in possesso di specifici requisiti tecnico professionali. Spesso, però, il linguaggio della burocrazia anche quando, come in questo caso, appare sufficientemente chiaro, ha il limite di essere un po' troppo schematico. Proviamo a guardare un po’ da vicino questa misteriosa figura chiamata artigiano.
L’impresa artigiana può essere costituita nelle seguenti forme giuridiche:
- ditta individuale;
- società in nome collettivo;
- società cooperativa;
- società a responsabilità limitata con unico socio;
- società in accomandita semplice
- società a responsabilità limitata.
Nel caso delle società, per poter essere considerate artigiane,la maggioranza dei soci deve essere in prevalenza personalmente impegnato nel processo produttivo (perle S.a.s. la maggioranza dei
soci accomandatari).
Tutte le imprese che hanno i requisiti visti fino a questo punto sono tenute a iscriversi all’Albo provinciale delle imprese artigiane.
L’iscrizione all’Albo è, nei fatti, obbligatoria e costituisce la condizione necessaria per la concessione delle agevolazioni a favore delle imprese artigiane.
Per essere iscritti all’Albo provinciale delle imprese artigiane le domande di iscrizione vengono valutate da un'apposita commissione che ha il compito di accertare la sussistenza dei requisiti.

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
COLLABORATORI
 
 
SIULP
SILP
 
SILP
SILP
 
 
SILP
 
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it é una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari