home | noi | pubblicita | abbonamenti | rubriche | mailing list | archivio | link utili | lavora con noi | contatti

Giovedí, 28/05/2020 - 18:12

 
Menu
home
noi
video
pubblicita
abbonamenti
rubriche
mailing list
archivio
link utili
lavora con noi
contatti
Accesso Utente
Login Password
LOGIN>>

REGISTRATI!

Visualizza tutti i commenti   Scrivi il tuo commento   Invia articolo ad un amico   Stampa questo articolo
<<precedente indice successivo>>
Aprile-Maggio/2015 - SOLO ON LINE SU POLIZIA E DEMOCRAZIA
Il telelavoro
di Giancarlo Laino

Il telelavoro può essere considerato
come un modo di lavorare che è indipendente
dalla localizzazione geografica dell’ufficio o dell’azienda

Il telelavoro costituisce una forma di organizzazione e di svolgimento del lavoro che si avvale delle tecnologie dell’informazione nell’ambito di un contratto o di un rapporto di lavoro, in cui l’attività lavorativa, che potrebbe essere svolta nei locali dell’impresa, viene regolarmente svolta al di fuori dei locali della stessa.
Il telelavoro può essere considerato come un modo di lavorare che è indipendente dalla localizzazione geografica dell’ufficio o dell’azienda ed è facilitato dall’uso di sistemi informatici e telematici, ma non solo questo. Esso permette in più di rendere il lavoro indipendente dalle restrizioni geografiche e temporali. Ne discende che il telelavoro non è una professione né tantomeno un mestiere, ma una diversa modalità di lavorare.
Il primo tratto distintivo è quindi rappresentato dalla dimensione spaziale ove interagiscono i soggetti coinvolti nel rapporto di lavoro.
Il secondo è rappresentato dal possibile aumento della flessibilità, consentendo di conciliare le esigenze dell’organizzazione aziendale con le esigenze individuali dei lavoratori.
Infine, diviene elemento portante l’uso della tecnologia informatica e delle telecomunicazioni la cui evoluzione è in grado di favorirne la diffusione e lo sviluppo.
Il lavoratore, sia dipendente che autonomo, utilizza strumenti tecnologici adatti a consentirgli lo svolgimento dell’attività lavorativa da casa.
Questa forma di telelavoro interessa una grande varietà di attività. Possiamo includervi sia lavori tradizionali
di ufficio, sia attività di alto contenuto professionale (programmatori, analisti).
Molte aziende sono organizzate sulla base di stabilimenti, uffici e centri di produzione situati lontano gli uni dagli altri. La scelta della posizione delle sedi, dei reparti e delle divisioni è legata ad un insieme di fattori che possono avere natura diversa: prossimità alle fonti di materie prime e semilavorati o ai mercati di sbocco dei prodotti, diversità nei costi delle attrezzature e della manodopera, ragioni fiscali, ecc.. Il collegamento telematico tra le sedi aziendali, i reparti, i telelavoratori mobili e domiciliari permette la realizzazione di una grande azienda virtuale. Il risultato di questo orientamento è stato il moltiplicarsi di piccole e medie imprese attive

<<precedente indice successivo>>
 
<< indietro

Ricerca articoli
search..>>
VAI>>
 
COLLABORATORI
 
 
SIULP
SILP
 
SILP
SILP
 
 
SILP
 
 
Cittadino Lex
 
Scrivi il tuo libro: Noi ti pubblichiamo!
 
 
 
 
 

 

 

 

Sito ottimizzato per browser Internet Explorer 4.0 o superiore

chi siamo | contatti | copyright | credits | privacy policy

PoliziaeDemocrazia.it é una pubblicazione di DDE Editrice P.IVA 01989701006 - dati societari