Da una prima bozza della Legge di Bilancio 2023, approvata dal consiglio dei ministri, apprendiamo con soddisfazione che il Governo ha accolto la richiesta avanzata e sostenuta da questa sigla sindacale in merito alla proroga della ferma dei medici e degli infermieri militari arruolati per l’emergenza nazionale COVID-19.

La proroga è fino al 30 giugno 2023.

Un segnale di attenzione per gli “angeli della sanità”, così come li ha sempre soprannominati ASPMI, che hanno contribuito e contribuiscono al sostegno della popolazione in questo momento ancora difficile. Segnale che deve necessariamente concludersi con il transito in servizio permanente e per il quale ASPMI continuerà a battersi.

Siamo in attesa di conoscere l’esito delle altre proposte che abbiamo avanzato e monitoriamo costantemente i lavori Governativi affinché il personale possa vedere riconosciuti dei diritti di cui è ancora in attesa, come la rimodulazione delle Casse di Previdenza e l’istituzione di quella dei Graduati.

Roma, 24 novembre 2022

Associazione Sindacale Professionisti Militari

I Fondatori

Francesco Gentile

Leonardo Mangiulli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *