Appello a Lamorgese rinnovi contratti negli Uffici immigrazione   ANSA – ROMA 28 FEB – Ci uniamo alla condanna unanime per l’aggressione della Russia alla sovranita’ dell’Ucraina e del suo popolo per la difesa dei diritti umani della democrazia della sicurezza e della liberta’ di ogni cittadino del mondo perche’ sono i valori a difesa dei quali abbiamo giurato fedelta’ alla nostra Costituzione e per i quali ci impegniamo ogni giorno in ogni angolo del nostro Paese al servizio dei cittadini esprimendo solidarieta’ e vicinanza al popolo ucraino e alla sua comunita’ in Italia . Cosi’ in una nota il segretario generale del Siulp Felice Romano. Questo e’ il momento – aggiunge – in cui l’Europa l’Italia e l’intera Comunita’ internazionale parlino una sola lingua quella universale della pace. Ma e’ anche il momento della solidarieta’ concreta verso il popolo ucraino. Per questo chiediamo alla ministra Lamorgese di predisporre procedure d’urgenza che consentano ai profughi ucraini di avere immediatamente e con precedenza il rilascio dei permessi per poter soggiornare nel nostro paese in attesa che il conflitto cessi e possano far rientro nelle loro case. I poliziotti italiani sono pronti a fare la loro parte per dare piena e concreta ospitalita’ agli ucraini che verranno nel nostro paese ma perche’ queste procedure siano celeri e’ necessario che l’apparato degli Uffici immigrazione non siano depotenziati. Ecco perche’ – conclude il leader del Siulp – e’ necessario che la ministra Lamorgese si adoperi affinche’ siano rinnovati i contratti al personale civile che collabora con i nostri uffici e che si sono dimostrati una risorsa importante preziosa e insostituibile . ANSA . KSG-COM 2022-02-28 14 56 S0B QBXB CRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *